LA ZONA MARINA DI SQUILLACE

Negli ultimi trent’anni si è sviluppato lungo le spiagge della città antica un centro balneare in rapida espansione. Conosciuto prima con il nome di Squillace Scalo, per via dello “scalo” della stazione di Squillace, ora viene comunemente riconosciuto come Squillace Lido, o Marina di Squillace.

Nel corso del decennio 1940-1950, molti abitanti di Squillace costruirono in prossimità della spiaggia capanne in legno e paglia, note nel dialetto locale come “pagghjari”. Un primo piccolo nucleo di abitanti risiedeva, intorno alla nascente ferrovia, già dal 1860. Lo scrittore George Gissing nel suo libro Sulla riva dello Jonio, resoconto di un suo viaggio in Calabria effettuato nel 1897, descriveva l’accoglienza avuta nella Marina di Squillace.

Intorno agli anni ’70 fu realizzato un gradevole lungomare e abbozzato un piano edilizio. La costruzione della chiesa di San Nicola Vescovo ha sancito anche la volontà di creare un nucleo stabile e residente.

Oggi i cittadini di Squillace sono equamente divisi tra chi vive nel centro storico e chi invece nelle frazioni.

Vieni a tuffarti nel nostro mare

Concorso Fotografico

Aperte le votazioni!!

(vai al modulo per votare) hai tempo fino a domenica 12 settembre per esprimere le tue preferenze.

Ecco gli scatti del concorso fotografico di quest’anno

“Arte, Sapori e Natura a Squillace”

62 - solenne accesso

Immagine 1 di 33

In questa foto del corridoio di ingresso alla chiesa della madonna del ponte ho visto tutta la solennità del luogo

Esprimi il tuo giudizio su ciascuna foto attraverso il nostro modulo online (clicca qui)

Il concorso fotografico è finalizzato a coinvolgere i turisti nell’individuazione e valorizzazione delle bellezze di Squillace e del suo territorio. La partecipazione delle persone permette di avere scorci e visioni che i fotografi professionisti spesso non conoscono.

Intanto sfoglia le foto dell’edizione 2020:

Foto dell’edizione 2019:

Compila il nostro questionario di gradimento: vogliamo conoscere la tua opinone e migliorare l’accoglienza turistica a Squillace (clicca qui)